• Stacks Image 30284

    Caption Text

    Link
  • Stacks Image 30285

    Caption Text

    Link

CONSIGLIO DIRETTIVO DEL COLLEGIO DI ROMA, RIETI, VITERBO

Presidente: MARCO GIANNI
Segretario: AURELIO VALENTINI
Consiglieri: CARLO AIELLO, FEDERICA ALATRI, CIRO BATTISTI, MARCO PIERGOTTI, ANTONIO PIZZUTI PICCOLI
Revisori dei Conti: SIMONA ALLEGRINI, ADRIANO CECCONI, ALIA MOUSELI

CHI SIAMO

Il COLLEGIO INTERPROVINCIALE DI ROMA, Rieti e Viterbo conta oltre 400 iscritti ed è l’organo di rappresentanza a livello territoriale dell’Albo Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati, Ente Pubblico non economico istituito con la Legge 6 giugno 1986, n. 251.

link: Legge Professionale

Al
COLLEGIO appartengono tecnici e professionisti in possesso di un’ampia gamma di competenze in molteplici ambiti che possono essere così sintetizzati: AGRICOLO, FORESTALE E RURALE, ECONOMICO, AMBIENTALE, NATURALISTICO, DELLA PIANIFICAZIONE AMBIENTALE, TERRITORIALE E DEL PAESAGGIO, BIOLOGICO, BIOTECNOLOGICO E CHIMICO, DEL VERDE URBANO, DELL’ARCHITETTURA E DELL’INGEGNERIA CIVILE, DELLA SICUREZZA SUL LAVORO.

COSA FACCIAMO

L’iscrizione al Collegio rende possibile il conferimento diretto di incarichi professionali da parte delle PP.AA. ai sensi dell’art. 90 del D. Lgs. 12 aprile 2006, n.163 e s.m. e l’abilitazione a eseguire attività tecniche, consulenze e perizie tra le quali si possono indicare, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • valutazioni, sia strumentali che visive, della stabilità degli alberi attraverso l’utilizzo di metodologie quali VTA-Visual Tree Assessment e VPA-Visual Palm Assessment

  • predisposizione di relazioni paesaggistiche, indagini vegetazionali e Valutazioni di Impatto Ambientale

  • certificazione delle produzioni vivaistiche

  • rilascio di certificati di prevenzione incendi

  • predisposizione dei piani di sicurezza sul lavoro, con l’assunzione del ruolo e delle funzioni di RSPP (Responsabile dei Servizi di Prevenzione e Protezione dei Lavoratori) e di ASPP (Addetti ai Servizi di Prevenzione e Protezione dei Lavoratori)

  • piani e progetti in materia di forestazione (piani di taglio, piani di assestamento forestale) e di protezione dell’ambiente (es. piani di smaltimento dei fanghi di depurazione, piani per lo smaltimento e l’utilizzo delle acque reflue di vegetazione, piani per lo smaltimento delle deiezioni zootecniche)

  • progettazione, direzione e manutenzione di parchi e giardini pubblici e privati, predisposizione e realizzazione di strumenti per la gestione del verde (Censimento e catalogazione delle aree a verde e delle alberature, Regolamenti del verde, Piano del verde)

  • assistenza tecnica per programmi e interventi fitosanitari, di lotta integrata e di gestione sostenibile dei sistemi zootecnici nell’ambito del nuovo SQNBA-Sistema di Qualità Nazionale per il Benessere Animale

  • controllo e certificazione delle produzioni biologiche

  • perizie e stime di terreni agricoli, terreni edificabili, immobili agricoli e civili, valutazioni dei danni alle colture agricole (da selvaggina, avversità atmosferiche, improprio uso di prodotti fitosanitari)

  • attività relative al catasto, sia urbano che rurale e rilevazione dei dati statistici

  • assistenza tecnica, direzione, gestione e amministrazione di imprese e di aziende agricole e zootecniche, assistenza fiscale (tenuta del “Registro di impresa agricola”, tenuta del “Libro Unico sul lavoro”), assistenza nelle controversie con i terzi (per espropri, indennità servitù) e nei rapporti con gli Enti pubblici e gli Istituti di credito nella erogazione di pubbliche provvidenze

  • redazione dei P.U.A. - Piani di Utilizzazione Aziendale per l’edificazione in zone agricole, Relazioni tecniche e Business Plan nel Piani di Sviluppo Rurale

  • rilascio di asseverazioni e di attestati di certificazione/qualificazione energetica per gli interventi a favore dell’impiego di fonti energetiche rinnovabili e del risparmio energetico in agricoltura, per le opere previste nei piani aziendali e interaziendali nonché nelle opere di miglioramento e di trasformazione fondiaria, sia agraria che forestale

  • piani di autocontrollo alimentare (HACCP-Hazard Analysis Critical Control Point)

  • accertamento e liquidazione degli usi civici.

Gli Agrotecnici e gli Agrotecnici laureati iscritti all’Albo professionale possono essere nominati:

  • "Giudici tributari", nell'ambito delle Commissioni tributarie provinciali (art. 4, comma 1, D. Lgs. 31 dicembre 1992, n. 545)

  • componenti laici, in qualità di esperti, delle Sezioni Agrarie Specializzate dei Tribunali (art. 3, legge 2 marzo 1963, n. 320, così come modificato dalla legge n. 91/91)

  • componenti delle Commissioni provinciali per la determinazione dei canoni di affitto agrario (art. 11, legge 3 maggio 1982, n. 203, così come modificato dalla legge n. 91/91)

  • nei ruoli ispettivi dell'ENSE-Ente Nazionale Sementi Elette per lo svolgimento di controlli sui prodotti sementieri.

Gli Agrotecnici e gli Agrotecnici laureati possono inoltre:

  • iscriversi nell’Elenco dei CTU-Consulenti Tecnici d’Ufficio presso i Tribunali

  • iscriversi nell’Elenco ministeriale dei tecnici di prevenzione incendi

  • iscriversi nel Registro degli Enologi (istituito con legge 10 aprile 1991, n. 129, a seguito della Sentenza del TAR Lazio n. 237/97)

  • iscriversi al Registro degli Assaggiatori di Olio di Oliva (istituito con D.M. Agricoltura 23 giugno 1992 e modificato con D.M. 14 maggio 1996 a seguito della Sentenza del TAR Lazio n. 1450/95)

  • diventare "mediatore" civile (art. 4 del D.M. n. 180 del 18.10.2010)

  • procedere alla registrazione telematica dei contratti di affitto di fondi rustici, con accesso al sistema ENTRATEL

  • essere esentati dagli esami per "alimentarista", ottenendo l'automatico riconoscimento, per aprire direttamente esercizi merceologici nel settore alimentare e nell'attività di somministrazione di alimenti e bevande (senza dover frequentare il prescritto corso abilitativo).

COLLABORAZIONI e CONVENZIONI

Attraverso i propri rappresentanti il COLLEGIO opera da tempo a supporto delle Amministrazioni pubbliche sia a livello nazionale che locale, fornendo i propri servizi di consulenza tecnica e professionale. A tal fine il COLLEGIO ha sottoscritto Accordi di collaborazione e/o Convenzioni con il Comune di Roma e con diversi Enti e Comuni del Lazio.

  • Concessione del Patrocinio del Seminario tecnico-pratico per tecnici agricoli organizzato dal Biodistretto della Via Amerina e delle Forre (VT) sulla gestione dei fitofagi del castagno e del nocciolo in collaborazione con l’Università degli Studi del Molise (Luglio 2021). Vedi locandina allegata

  • Partecipazione ai Tavoli Istituzionali con:

Collabora inoltre con Istituti scolastici e Università per corsi di laurea e riconoscimento dei tirocini finalizzati all’Esame di Stato per il conseguimento del titoli di Agrotecnico e Agrotecnico laureato.

Grazie a una collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali (DAFNE) il DM n.446 del 12.08.2020 trova una delle sue prime applicazioni con l’avvio:

  • del Corso di Laurea Triennale Professionalizzante (classe L-P02) in “Tecnologie per la gestione sostenibile dei sistemi zootecnici” .

Il nuovo laureato, insieme all’esame di laurea, potrà iscriversi direttamente all’Albo degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati e abilitarsi all’esercizio della libera professione. L’attuale tirocinio semestrale, in luogo d’essere svolto post lauream, sarà svolto all’interno del corso di studi.
Gli sbocchi occupazionali investono la formazione di figure tecniche di alto profilo direttamente inquadrabili nelle realtà aziendali, come ad esempio tecnici qualificati di allevamenti di medio-grandi dimensioni (coordinamento del personale di stalla; gestione parco attrezzature ed impianti aziendali; gestione dei piani di sicurezza, di qualità e della tracciabilità -autocontrollo ai sensi del c.d. “Pacchetto Igiene”, tracciabilità di filiera ai sensi della norma ISO 22005/08, dichiarazione Ambientale di Prodotto – EPD System International) oppure come liberi professionisti autonomi ovvero in interazione con medici veterinari e altre figure professionali per la migliore conduzione dell’allevamento.
Spazi lavorativi anche come tecnici qualificati di caseifici e di altre industrie di trasformazione dei prodotti di origine animale ed altresì nell’ambito di associazioni di produzione e di miglioramento genetico per la gestione dei piani di assistenza tecnica agli allevamenti; nell’industria mangimistica e meccanica oppure come “Valutatori” degli allevamenti e del benessere animale nell’ambito dello SQNBA, il nuovo Sistema di Qualità Nazionale per il Benessere Animale , che entrerà in vigore entro il corrente anno (2022).

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA"
FACOLTA’ DI INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE

------SEDE DI LATINA
https://www.ing.uniroma1.it/

  • Classe 8 “Ingegneria per l’ambiente e il territorio” (DM. 509/1999)

  • Classe L-7 “Ingegneria dell’ambiente, del territorio e delle risorse” (DM. 270/2004)


------SEDE DI ROMA
https://www.ing.uniroma1.it/
  • Classe 8 “Ingegneria per l’ambiente e il territorio”

  • Classe L-7 “Ingegneria civile e ambientale”


------SEDE DI RIETI
https://www.ing.uniroma1.it/
  • Classe 8 “Ingegneria per l’ambiente e il territorio”



UNIVERSITA' DEGLI STUDI "GUGLIELMO MARCONI"
FACOLTA’ DI SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE

https://www.unimarconi.it/it/l-7-corso-di-laurea-in-ingegneria-civile

  • Classe L-7 “Ingegneria Civile”


UNIVERSITA' EUROPEA DI ROMA
https://www.universitaeuropeadiroma.it/
  • Classe L-18 “Economia e Gestione Aziendale”

  • Classe LM-56 “Economia e Management dell'Innovazione”


UNIVERSITA' MERCATORUM
https://www.unimercatorum.it/
  • Classe L-18 “Gestione d'Impresa”

  • Classe LM-77 “Management”


UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DELLA TUSCIA
DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECOLOGICHE E BIOLOGICHE
EX FACOLTA’ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI

http://www.deb.unitus.it/web/index.asp
  • Classe 27 “Scienze Ambientali”

  • Classe L-32 “Scienze ambientali”


DIPARTIMENTO PER L'INNOVAZIONE DEI SISTEMI BIOLOGICI, AGROALIMENTARI E FORESTALI
EX FACOLTA’ DI AGRARIA

http://www.dibaf.unitus.it/web/index.asp
  • Classe 1 “Biotecnologie Agrarie ed Industriali” (Interfacoltà) (DM. 509/1999)

  • Classe L-2 “Biotecnologie”

  • Classe 20 “Scienze Forestali e Ambientali” (DM. 509/1999)

  • Classe L-25 “Scienze Forestali e Ambientali”

  • Classe 20 “Tecnologie Alimentari” (DM. 509/1999)

  • Classe L-26 “Tecnologie alimentari ed enologiche”

  • Classe 40 “Produzioni Animali” (Interfacoltà) (DM. 509/1999)


DIPARTIMENTO DI SCIENZE AGRARIE E FORESTALI
EX FACOLTA’ DI AGRARIA

http://www.dafne.unitus.it/web/index.asp
  • Classe 7 “Progettazione e Gestione dell'Ambiente” (Inter-Ateneo) (DM. 509/1999)

  • Classe 20 “Scienze e Tecnologie Agrarie” (DM. 509/1999)

  • Classe 20 “Scienze e Tecnologie per la Conservazione delle Foreste e della Natura” (DM. 509/1999)

  • Classe L-25 “Scienze agrarie e ambientali”

  • Classe L-25 “Scienze e tecnologie per la conservazione delle Foreste e della Natura”

I SERVIZI PER GLI ISCRITTI

LA PREVIDENZA DEGLI AGROTECNICI (link https://www.agrotecnici.it/enpaia.htm )

PER INFORMAZIONI E CONTATTI

U

Collegio Interprovinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati di Roma, Rieti e Viterbo
Sede legale: loc. Colle della Felce, snc – 02032 FARA SABINA (RI) c/o Istituto Istr.ne Corese
Sede operativa: Via Amatrice, 38 – 00199 ROMA
Recapito postale: casella postale 7 – 02032 Passo Corese – Fara in Sabina (RI)
C.F. 97059570586 – fax: 0681151840 email: roma@agrotecnici.itpec: roma@pecagrotecnici.it

Privacy Policy

Cookie Policy